Simona Bernardini

Simona Bernardini


Occupazione

PSICOLOGA Clinica e di comunità

PSICOTERAPEUTA Cognitivo-Comportamentale (CBT) Specializzata nella REBT conseguimento del Primary e dell’Advanced Certificate Practicum in Rational-Emotive & Cognitive Behavior Therapy, Albert Ellis Institute.

Libera Professionista

Sito Dottoressa Simona Bernardini

Ambiti professionali

Età evolutiva

Valutazione, diagnostica clinica e trattamento della balbuzie e del cluttering
Psicodiagnostica clinica e psicoterapia dell’età evolutiva con particolare riferimento a:

  • disturbi d’ansia e dell’umore
  • enuresi ed encopresi
  • bassa autostima ed auotoefficacia
  • sostegno ai soggetti ipoacusici

Età adulta

  • Valutazione, diagnostica clinica e trattamento della balbuzie
  • Psicoterapia individuale

Principali attività e responsabilità

  • Psicologa-psicoterapeuta;
  • Referente per la balbuzie assieme a Francesca Argentati.

Istruzione

  • Laurea in Psicologia Clinica e di Comunità conseguita nel 1997 presso l’Università degli Studi di Padova
  • Iscritta all’Albo degli Psicologi del Veneto nell’anno 1999.
  • 1999 Chicago, America (con assegnazione borsa di studio) Stuttering Therapy: a workshop for specialist presso la Northwestern University U.S.A. (Prof. H. Gregory)
  • Diploma di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale conseguito nel 2008 presso ITC di Padova.
  • Da Marzo 2009 iscritta all’albo degli Psicoterapeuti del Veneto.

Esperienza professionale nel settore

Da Maggio2017

Membro del Comitato Scientifico della rivista Logopedia e Comunicazione (ed. Erickson)

Nel 2015

Co-fondatrice dall’Associazione ERE Italia e membro del comitato direttivo

Dal 2014

Libera professionista presso lo Studio Logopedico di Mestre

Nel 2014

Co -fondatrice del Progetto ABC BALBUZIE (ç)

Dal 2013 al 2016

Libera professionista presso il Centro di Medicina (Villorba)

Dal 2011 al 2013

Incarico a tempo determinato presso l’ULSS 17 di Monselice nell’ambito della valutazione e trattamento della balbuzie e dell’ipoacusia nell’età evolutiva.

Nell’anno accademico 2008\2009

Cultore della materia per la disciplina di Psicodiagnostica Clinica e nell’ano 2010\2011 Cultore della materia per la discipli na di Psicologia Clinica nel Corso di Laurea Magistrale in Psicologia Clinica dell’Università degli studi di Padova.

Dal 2008 al 2014

Libera professione presso il “Nuovo Studio Logopedico” di Favaro Veneto (Mestre)

Dal 2000

Collabora con coperativa Multicodex a Torino

Dal 1999

Libera professionista presso lo studio di Via Dalla Libera 21 PD

Dal 1999 al 2012

Libera professionista presso il Centro Medico di Foniatria di Padova.

Attività di ricerca

A partire dal 1999, in collaborazione con il Dr. Claudio Zmarich (Istituto di Scienze e tecnologie della cognizione C.N.R. sezione di Fonetica e Dialettologia di Padova) nell’ambito dei progetti di ricerche articolatorie e acustiche sulla produzione verbale di soggetti patologici.

Nel 2000 con il Centro Medico di Foniatria di Padova per un attività di ricerca triennale volta ad individuare gli indici predittivi di balbuzie in una popolazione di bambini genericamente a rischio per predisposizione genetica, ma non ancora balbuzienti. Progetto di ricerca svolto in collaborazione con ISTC-CNR di Padova.

Dal 2002 Attività di ricerca svolta per conto del Centro Medico di Foniatria di Padova, nell’ambito della ricerca sugli impianti cocleari.

Attività di ricerca in collaborazione con Proff. Emeritus G. Brutten & M. Vanrickeghem (University of Central Florida Departement of Communicatiove Disorders) per la validazione italiana del B.A.B (Behavior Assessment Battery) (Brutten &Vanryckeghem, 2003; 2007).

Attività di ricerca in collaborazione con Proff. G.Vidotto (Dipartimento di Psicologia Generale Università di Padova) e Proff. A. Craig (Department of Health Sciences, University of Tecnology Australia) per la validazione italiana dell’LCB Scale (Craig, Frankling & Andrews; 1984)

Nel 2012 Attività di ricerca in collaborazione con l’università degli Studi di Padova (corso di laurea in psicologia clinica) per valutare la commorbidità dei disturbi d’ansia negli adolescenti balbuzienti

Nel 2014 Progetto di ricerca “Studio del substrato neurofisiologico e della connettività di network neuronali nella balbuzie evolutiva persistente in età adulta” in collaborazione con Azienda Ospedaliero-Universitaria “Ospedali Riuniti” di Trieste e Centro B.R.A.I.N. per le Neuroscienze, Università degli Studi di Trieste

Nel 2016 attività di ricerca Progetto In collaborazione con Prof. M. Onslow e L. Iverach (Australian Stuttering Research Centre; University of Sydney Australia) per l’adattamento e la taratura dell’UTBAS

Formazione personale

1998

  • Padova, Corso di aggiornamento: giornata sulla balbuzie, contenuti e metodi nella valutazione e nel trattamento logopedico
  • Padova, Stammering rehabilitation for children and adults (H. Gregory; J. Campbell; D. Hill-Northwestern University)

1999

  • Chicago, America (con assegnazione borsa di studio) A workshop for specialist presso la Northwestern University U.S.A. (Prof. H. Gregory)

2000

  • Padova, Corso di aggiornamento la valutazione e il trattamento della balbuzie (L. Rustin; W. Botteril- Michael Palin Center, Londra )Partecipazione al corso e membro della segreteria organizzativa
  • Padova, Multimodalità e multimedialità nella comunicazione XI Giornate di Studio del Gruppo di Fonetica Sperimentale
  • Nyborg (Danimarca)Third World Congress of Fluency Disorders Presentazione del poster “Contrastive accent in italian stutters”

2001

  • Padova, I° Corso di formazione: la valutazione e il trattamento della balbuzie nel bambino in età prescolare (W. Botteril; F. Cook- Michael Palin Center, Londra) Partecipazione al corso e membro della segreteria organizzativa.
  • Roma-Torino. Prima settimana nazionale di studio e sensibilizzazione sul tema: balbuzie l’azione terapeutica e l’azione socio culturale. Terapia della balbuzie nell’adulto (Eelco de Geus- Olanda) Terapia della balbuzie nell’età prescolare, scolare e nell’adolescenza (Eelco de Geus- Olanda)
  • Roma, II° Simposio Internazionale sulla Balbuzie: il trattamento riabilitativo in età prescolare, esperienze a confronto
  • Padova, I° Corso di Formazione: La valutazione ed il trattamento della balbuzie in età scolare (L. Rustin; W. Botteril- Michael Palin Center, Londra)
  • Padova, First European Conference on Chochlear and Brainstem Implants & State of Art Symposium on Implantsble hearing Aids.
  • Pisa, Comunicazione e sordità.

2002

  • Padova, I° Corso di Formazione: La valutazione ed il trattamento degli adolescenti e degli adulti che balbettano (L. Rustin; W. Botteril- Michael Palin Center, Londra)
  • Oxford, The Sixth Oxford Dysfluency Conference.
  • London, Solution Focused Brief Therapy with individuals and families: introductory course

2003

  • Padova, Corso di formazione: La batteria di valutazione comportamentale (BAB) nel trattamento della balbuzie (G. Brutten; M. Vanrickeghem. Departement of Communicative Disorders of University of Central Florida ) Partecipazione al corso e membro della segreteria organizzativa.

2004

  • Philadelphia (Pennsylvania), ASHA Convention

2005

  • Padova, Corso di formazione: L’intervento riabilitativo nel bambino che balbetta: L’integrazione degli affetti emotivi e cognitivi (K. Chmela, Central Reading & Speech clinic long Grow Illinois)
  • Milano, XIII Congresso Nazionale AIAMC Presentazione della relazione “Sudio pilota per l’adattamento italiano del Locus of Control Behaviour Scale nei soggetti balbuzienti”

2006

  • Dublin, Irlanda Fifth World Congress of Fluency Disorders
  • Padova, Corso di formazione: La complessità della terapia della balbuzie: il trattamento riabilitativo nell’adolescenza e nell’età adulta (K. Chmela, Central Reading & Speech clinic long Grow Illinois)

2007

  • Padova, Corso di formazione: Il problem solving applicato al trattamento della balbuzie(K. Chmela, Central Reading & Speech clinic long Grow Illinois)
  • Padova, Corso di formazione: L’intervento precoce nella sordità infantile (B. Moog Brooks, The Moog Center for Deaf Education St. Luis Missouri)
  • Genova, XIV Congresso Nazionale AIAMC

2008

  • Anversa (Belgio, European Symposium on Fluency Disorders

2009

  • Padova, Corso di formazione: WISC-III l’interpretazione clinica del profilo cognitivo del bambino(F. Padovani)
  • Padova, Corso di formazione: L’intervento riabilitativo nel bambino che balbetta: L’integrazione degli affetti emotivi e cognitivi (K. Chmela, Central Reading & Speech clinic long Grow Illinois)

2010

  • Padova, Corso di formazione: Lidcomb Program un approccio alla terapia della balbuzie in età prescolare (K. Chmela & R. Shenker)

2011

  • Vicenza, L’ADHD dall’infanzia all’età adulta:nuove evidenze
  • Abano Terme , XLV Congresso Nazionale della SIFEL “la riabilitazione della sordità infantile: stato dell’arte e nuovi traguardi”

2012

  • Bologna, “Giornate di aggiornamento sull’uso degli strumenti in Psicologia Clinica dello Sviluppo”
  • Padova, Corso di formazione: “Supporting children with cochlear implants at home and school” (S. Archbold & S. Harringam The Ear Foundation Notthingam U.K)
  • Roma, International Conference on Stuttering
  • Tours (France), 7th World Congress on Fluency Disorders

2013

  • Torino, Il cluttering: valutazione e trattamento

Docenze

2000 Cagliari Istituto Nous. Corso di aggiornamento:la balbuzie etiopatogenesi e trattamento.

2000 Cagliari Istituto Nous. Corso per educatori di audiolesi.

2001 Cagliari Istituto Nous. Corso di aggiornamento: valutazione e trattamento della balbuzie un approccio globale.

2002 Cagliari Istituto Nous. Corso per educatori: psicologia del bambino sordo

2002 Marocco di Mogliano Veneto (TV) Centro Audiofonologico. Corso di aggiornamento per i genitori dei bambini audiolesi: il bambino sordo tra passato e futuro, operatori a confronto.

2002 Moncalieri (To) ASL 8. Corso di aggiornamento: Il counseling logopedico. (Corso accreditato E.C.M.)

2002 Padova V° direzione Didattica Statale. Corso di formazione: le difficoltà di apprendimento.

2002 Genova A.F.A Centro R.E.U.L. Corso di formazione: Per un migliore approccio valutativo e terapeutico: Il counseling (Corso accreditato E.C.M.)

2002 Cagliari Istituto Nous. Seminario: L’educazione del bambino con impianto cocleare

2003 Roma Centro Punto Parola. Corso di aggiornamento: La valutazione ed il trattamento dell’adulto balbuziente.

2003 Vicenza A.SSL 3 . Corso di aggiornamento: La balbuzie in età pediatrica (Corso accreditato E.C.M.)

2003 Torino U.L.S n° 6. Corso teorico pratico: “Il counseling finalizzato alla valutazione e al trattamento della balbuzie” (Corso accreditato E.C.M.)

2003 Cagliari Istituto Nous. Seminario: L’educazione del bambino audioleso

2004 Cagliari Istituto Nous. Seminario: Psicologia del bambino con Impianto cocleare

2005 Padova Centro Medico di Foniatria. Il progetto riabilitativo nel bambino con Impianto cocleare: dalla teoria alla pratica

2005 Cagliari Istituto Nous. Seminario: Psicologia del bambino con Impianto cocleare

2005 Cagliari Istituto Nous. La riabilitazione della sordità dalle protesi acustiche agli impianti cocleari

2006 Pinerolo Torino ASL 10. Corso di aggiornamento: Valutazione e trattamento della balbuzie nelle varie fasce d’età:un approccio globale. (Corso accreditato E.C.M.)

2006 Cagliari Istituto Nous. Seminario: L’educazione del bambino audioleso.

2007 Università degli studi di Verona (corso di laurea in logopedia).Seminario:Valutazione della balbuzie

2008 Udine La Nostra Famiglia Istituto Medea. Relazione al corso di aggiornamento: Balbuzie in età evolutiva, evidenze recenti, linee d’intervento, prospettive future (corso accreditato E.C.M.)

2009 Imperia per il Centro Studi Erickson. Corso di aggiornamento: Strumenti di valutazione e tecniche di intervento nei principali disturbi dell’età adolescenziale

2010 Acitrezza (Catania) Parole in Cerchio. La balbuzie evidenze recenti strumenti di valutazione e linee d’intervento (corso accreditato E.CM)

2010 Fano Crescere Cooperativa Sociale. Competenze specifiche dell’assistente/educatore del bambino disabile sensoriale (corso accreditato E.C.M)

2010 Terni CO.HOR.Professional Skill per l'educazione razionale emotiva (corso accreditato E.C.M)

2011 Acitrezza (Catania) Parole in Cerchio. La balbuzie evidenze recenti strumenti di valutazione e linee d’intervento Corso di II livello (corso accreditato E.C.M)

2011 Monselice (Pd) ULSS 17. Valutazione e trattamento della balbuzie nell’età evolutiva (corso accreditato E.C.M)

2011 Udine La Nostra Famiglia (convegno accreditato E.C.M). Relazione nel convegno Storie di balbuzie: dalla ricerca ad un modello integrato di trattamento

2011 Chivasso (TO) ASL TO4 (corso accreditato E.C.M). Balbuzie un approccio integrato all’intervento riabilitativo line di intervento per la valutazione e il trattamento e l’utilizzo dell’Educazione Razionale Emotiva.

2012 Roma. International Conference on Stuttering

2012 Tours (France). 7th World Congress on Fluency Disorders

2012 Salerno La Nostra Famiglia (convegno accreditato E.C.M). Discutiamo di..balbuzie

2012 Chivasso (TO) ASL TO4 (corso accreditato E.C.M). L’utilizzo dell’Educazione Razionale Emotiva nella valutazione e nella riabilitazione clinica

2013 Scerne di Pineto (TE) relazione al convegno (accreditato ECM). Buone prassi didattiche e riabilitative per bambini con Bisogni Educativi Speciali”

2013 Moncalieri (TO) ASL TO5 (corso accreditato E.C.M). L’utilizzo dell’Educazione Razionale Emotiva e del counseling bifasico di Carkhuff nella valutazione e nella riabilitazione clinica.

2014 Roncegno Terme (TN). Condurre e gestire la classe in modo efficace. Centro Studi Erickson

2014 Fano Progetto Nuvola CSV L’alunno iperattivo in classe: interventi cognitivo-comportamentali per bambini con bisogni educativi speciali.

2015 Vercelli Centro studi Erickson L’alunno iperattivo in classe: aspetti emotivo-relazionali.

2015 Montegrotto terme (PD) Associazione ERE Italia Corso base in Educazione Razionale Emotiva.

2015 Montegrotto terme (PD) Associazione ERE Italia La gestione della Balbuzie Con l’utilizzo dell’Educazione Razionale Emotiva

2015 Valdagno (VI) Associazione ERE Italia Corso di formazione: “Stare bene a scuola” creare un clima positivo nella classe.

2015 Montegrotto terme (PD) Associazione ERE Italia Corso avanzato in Educazione Razionale Emotiva.

2016 Montegrotto Terme (PD) FLI TriVeneto. (Corso accreditato ECM) Corso di formazione: “La balbuzie: evidenze recenti, strumenti di valutazione e linee di intervento terapeutico secondo il Programma ABC BALBUZIE ®- Corso base.

2016 Montegrotto Terme (PD) FLI TriVeneto. (Corso accreditato ECM) Corso di formazione: L’utilizzo del programma ABC BALBUZIE ® nel trattamento della Balbuzie-Corso avanzato.

2016 ULSS 12 Venezia. “La balbuzie nei bambini”.

2016 CRC Balbuzie. Roma (Corso accreditato ECM) Relatrice al corso: Balbuzie: l’assessment della persona disfluente dall’età prescolare all’età adulta.

2017 Rimini I° Convegno Logopedia il farsi e il disfarsi del linguaggio. Relatrice Workshop “balbuzie come intervenire e con quali strumenti”

2017 Bologna Giornate di aggiornamento sull’uso degli strumenti in psicologia clinica e dello sviluppo. Relatrice al Workshop “Behavior Assessment Battery (BAB) Batteria per l’Assessment Cognitivo-Comportamentale ed emotivo della balbuzie”.

2017 Montegrotto terme (PD) Associazione ERE Italia Corso avanzato in Educazione Razionale Emotiva.

2017 Montegrotto terme (PD) Associazione ERE Italia La gestione della balbuzie in età evolutiva con l’utilizzo dell’Educazione Razionale Emotiva

Pubblicazioni

1) Bernardini, S.; Zmarich, C.; Cocco L. Communicative attitude of gradeschooler who do and do not stutter. The ASHA Leader, 9,104, 2004

2) Bernardini S.; Zmarich, C.; Cocco L. The Behavior Checklist © Normative Study of the Italian CWS and CWNS. Proceedings of 5rd World Congress on Fluency Disorders, July 25-28, 2006, Dublin (Ireland). International Fluency Association, 205-208, 2006

3) Bernardini S. La valutazione dell’attitudine comunicativa nei soggetti balbuzienti. Acta Phoniatrica Latina. XXX, n. 2-3, 217-230, 2008

4) Bernardini S.; Vanryckeghem M.;. Brutten G.J; Cocco L.;. Zmarich C. Communication attitude of Italian children who do and do not stutter. Journal of Communication Disorders, 42, 155-161, 2009

5) Bernardini S., Cocco L., Zmarich C., Vanryckeghem M., Brutten G., The speech situation checklist©: normative and comparative study of italian CWS and CWNS, Proceedings of IALP Conference, Athens, 615-618, 2010

6) Bernardini S., Cocco L., Zmarich C., Vanryckeghem M., Brutten G., Behaviour Assessment Battery (BAB) © un approccio evidence-based alla valutazione e al trattamento dei bambini che balbettano. Atti dell’International Conference on Stuttering, Roma, 89-96, 2012.

7) Bernardini S., Il contributo della terapia cognitivo comportamentale all’inquadramento e al trattamento della balbuzie. In “Discutendo di …balbuzie” a cura di Ingenito M.T. Ed. Franco Angeli, 71-80; 2012

8) Cocco L., Bernardini S., Zmarich C., Vanryckeghem M., Brutten G., BEHAVIOR ASSESSMENT BATTERY© (BAB): evidence- based approach to the assessment and treatment of children who stutter. Normative and comparative study of Italian CWS and CWNS, Proceedings of IALP Conference, Athens, 629-632, 2010

9) Zmarich C. & Bernardini S., Contrastive stress in Italian stutterers, in H.G. Bosshardt, S. Yaruss & H.F.M. Peters (Eds.), Proceedings of 3rd World Congress on Fluency Disorders, August 7-11, 2000, Nyborg (DK), Nijmegen University Press, 256-260, 2001

10) Zmarich, C. & Bernardini S., Prosodic Factors affecting Stuttering, poster presented to the International Conference "Linguistic Theory, Speech and Language Pathology, Speech Therapy", Padova, 22-26 August 2000, abstract published in the Abstracts Volume, Università degli Studi di Padova, 76-78, 2000

11) Zmarich, C, Avesani C. &. Bernardini S, La balbuzie come disturbo prosodico: dati sperimentali su soggetti italiani, in P. Cosi e E. Magno Caldognetto (a cura di), Atti delle XI Giornate di Studio del Gruppo di Fonetica Sperimentale (A.I.A.), Padova, UNIPRESS, 33-40 , 2001

12) Zmarich C., Hulstijn W.; Bernardini S. Caratteristiche cinematiche e controllo motorio nella produzione fluente di consonanti bilabiali e labiodentali da parte di bambini normali e balbuzienti in Agostino Regnicoli (a cura di), Atti delle XII Giornate di Studio del Gruppo di Fonetica Sperimentale (A.I.A.), Macerata, 13-15/12/2001, Il Calamo, Roma, 201-209 , 2002

13) Zmarich C., Bernardini S., Hulstijn. W., L. Nijland. Bilabial and labiodental movement patterns in stuttering and nonstuttering children during reiterant fluent speech. In K. Baker & Rowley D.T. (Eds.), Proceedings of the 6th Oxford Disfluency Conference, KLB Publications, Leicester, UK, 297-308 , 2003

14) Zmarich C., Bernardini S; Galatà V., Lenoci G., Pisciotta C., Stocco D. Il progetto di ricerca longitudinale del CNR. Indici fonetici predittivi precoci di balbuzie cronica in età prescolare. Atti dell’International Conference on Stuttering, Roma, 79-88, 2012. Omega Edizioni.

15) Marchiori M., Zmarich C., Avesani C., Bernardini S., Focus e prosodia nelle produzioni verbali dei balbuzienti, in stampa in P. Cosi (a cura di), Misura dei parametri, Atti del 1° Convegno Nazionale dell’Associazione Italiana di Scienze della Voce (AISV), Padova, 2-4 dicembre, 2004, EDK Editore, Brescia, 251-286, 2005

16) Pisciotta C., Bernardini S., Agazzi A., Crivelli N., Manni F., Perosa R., Stocco D. Zmarich C.,“Indici fonetici predittivi di balbuzie cronica in età pre-scolare: studio di un caso”, in F. Cutugno, P. Maturi, R. Savy, G. Abete, I. Alfano (a cura di), in Atti del 6° convegno AISV, Napoli 3-5 febbraio 2010, Torriana: EDK, 293-317, 2010.

17) Lenoci G., Allegri S., Bernardini S., Chiari F., crivelli M., dadamo V.,De Biase M., Galatà V., Pisciotta C., Polesel L., Stanchino S., Stocco D., Vayra M., Zmarich C. Il progetto di ricerca longitudinale “ Indici fonetici predittivi di balbuzie cronica in età prescolare”: primi risultati. in Atti del 8° convegno AISV, Roma 25-27 gennaio 2012, Bulzoni Ed, 7-9, 2012

18) Florio, P., & Bernardini, S. Balbuzie assessment e trattamento. Modelli di intervento cognitivo comportamentale in ottica ICF. Trento: Erickson (2014).

19)“Diagnosi differenziale e valutazione del paziente balbuziente” in: “Balbuzie fondamenti, valutazione e trattamento dall’infanzia all’età adulta”; Donatella Tomaiuoli (a cura di), 57-100; Trento: Erickson, 2015.

20) “Possibili sviluppi psicologici e vissuto della persona che balbetta” in: “Balbuzie fondamenti, valutazione e trattamento dall’infanzia all’età adulta”; Donatella Tomaiuoli (a cura di), 233-256; Trento: Erickson, 2015.

21) Bernardini, S., Cocco, L., Zmarich, C., Di Pietro, M., Natarelli, G., Ghisi, M. “Relation between stuttering and anxiety disorders in italian children and adolescents who stutter”. Atti del 2nd International Conference on Stuttering; Ed. Erickson, (TN), 111-117; 2016.

22) Zmarich,C., Bernardini,S., Colantonio, S., Lenoci, G., Natarelli,G., Pisciotta, C. “Evaluation of the "disfluency profile" as a predictor of persistent stuttering in children who have just started to stutter”. Atti del 2nd International Conference on Stuttering; Ed. Erickson, (TN), 207-209; 2016.

23) Quartarone, C., Bernardini,S., Bonichini, S., Natarelli, G ., Pisciotta, C., Zmarich, C. “Verbal fluency, lexical production and socio-economic characteristics in a group of 24-months old children with a family history of stuttering, in relation to possible stuttering onset and final recovery or persistence.” Atti del 2nd International Conference on Stuttering; Ed. Erickson, (TN), 85-91; 2016.

24) Cocco.L.; Anisio.M.; Bernardini, S. “ABC BALBUZIE ®: an effective integrated approach to focusing on school age children and their families”. Atti del end International Conference on Stuttering; Ed. Erickson (TN). 120-126; 2016. Lui

25) Busan P, Del Ben G, Bernardini S, Natarelli G, Bencich M, Monti F, Manganotti P, Battaglini PP. “Altered Modulation of Silent Period in Tongue Motor Cortex of Persistent Developmental Stuttering in Relation to Stuttering Severity.” PLoS One. 2016 Oct 6;11(10):e0163959. doi: 10.1371/journal.pone.0163959.

26) Zmarich C., Bernardini S., Lenoci G., Natarelli G., Pisciotta C. (in corso di pubblicazione). “Could the frequencies of stuttering-like-dysfluencies predict persistent stuttering in children who have just started to stutter?” in R. Savy, A. De Meo, I. Alfano (a cura di), Atti del XII Convegno Nazionale AISV, La fonetica sperimentale nell’insegnamento e nell’apprendimento delle lingue straniere, Università degli studi di Salerno – CAMPUS di Fisciano, 27-29 gennaio 2016.

27) Vanryckeghem M. e Brutten G.J. (2017), BAB Batteria per l'Assessment cognitivo-comportamentale ed emotivo della balbuzie. Traduzione, adattamento e standardizzazione italiana a cura di Bernardini S., Cocco L. e Zmarich C., Trento, Erickson.

Consulenze offerte - Formatrice

Dal 2000 tiene corsi di aggiornamenti per psicologi e logopedisti nell’ambito della balbuzie, della sordità e dei disturbi dell’età evolutiva con particolare riferimento all’ Educazione Razionale Emotiva e il Counseling.

Correlatrice tesi di laurea sulla balbuzie (Laurea breve in Logopedia di Padova e laurea in Scienze dell’educazione Torino)

Dal 2009 a tutt’oggi formatrice per il Centro Studi Erickson

Nel 2009 Mentor del corso di specializzazione ECSF (European Clinical Specializzation Fluency Disorders)

Dal 2009 a tutt’oggi docente presso L’Istituto Miller di Genova e Firenze, l’ITC di Padova e Rimini ai corsi di specializzazione in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale

Appartenenza ad Associazioni Scientifiche

  • International Fluency Association (IFA)
  • AIAMC (Associazione Italiana Modificazione del Comportamento)