Neuropsicomotricista

Neuropsicomotricista

Neuro e psicomotricista

Il terapista della Neuro e Psicomotrocità dell'Età Evolutiva (Neuropsicomotricista) nel nostro studio si occupa di VALUTAZIONE e TERAPIA nei ritardi e nei disturbi neuro e psicomotori associati o meno ad altre condizioni patologiche o sindromi.

Inoltre si occupa di PSICOMOTRICITA' EDUCATIVA

La fascia di età interessata dalla terapia neuropsicomotoria va dalla prima infanzia alla scuola primaria.

Poichè la precocità dell'intervento è un fattore importante per un buon esito della terapia, è consigliabile rivolgersi allo specialista non appena i genitori, il pediatra o le insegnanti dell'asilo nido/scuola dell'infanzia ravvisino un ritardo o anomalia nelle acquisizioni delle tappe dello sviluppo neuropsicomotorio o della socialità.

Tipi di intervento

Concretamente facciamo:

  • Valutazione e Consulenza
  • Terapia individuale
  • Terapia in piccolo gruppo (2-4 bambini)
  • Psicomotricità Educativa

Valutazione e Consulenza

Nei ritardi e nei disturbi neuro e psicomotori associati o meno ad altre condizioni patologiche o sindromi

La valutazione e la consulenza consistono in:

Primo colloquio

Durata: 1 ora

Tenuto dalla neuropsicomotricista al fine di raccogliere i dati anamnestici e le informazioni relative alle prime fasi dello sviluppo del bambino, alla sua interazione con l'ambiente, alle tappe dello sviluppo motorio, agli interessi prevalenti del bambino, alle sue difficoltà nelle prime fasi dell'adattamento (se si sono verificate), alle sue difficoltà attuali, prevalentemente nell'ambito della relazione/socialità e della motricità.

In un secondo incontro

inizia la fase di valutazione specifica del bambino e di osservazione del suo comportamento. La valutazione si svolge nel corso di tre sedute della durata di circa 50 minuti ciascuna, durante le quali vengono somministrati test specifici relativi all'area dello sviluppo neuro e psicomotorio, e si osservano le caratteristiche comportamentali del bambino.

Successivamente

alla valutazione viene effettuato un incontro di restituzione ai genitori di quanto emerso dalla valutazione, si discute l'eventuale necessità di approfondimenti diagnostici e viene presentato il tipo di intervento che si intende porre in essere, esplicitando gli obiettivi, ponendo le basi per una fattiva collaborazione con la famiglia e, se ritenuto necessario, con la scuola ed eventuali altri professionisti che già seguono il bambino, al fine di creare una circolarità di visione e di intervento.

Terapia individuale

Le sedute di terapia neuropsicomotoria individuali hanno una durata di 45-50 minuti, ai quali talvolta si arriverà con gradualità, nel rispetto del benessere del bambino e della sua capacità di sostenere sia l'intera durata della seduta, sia la separazione dall'adulto di riferimento. Talvolta viene richiesto all'adulto di essere presente durante una parte della seduta, per favorire la fase di separazione/ adattamento, o nel caso in cui la terapista consideri importante condividere con il genitore le modalità di interazione o di intervento con il bambino, cosicché queste possano più facilmente entrare a far parte delle prassi quotidiane.

Terapia in piccolo gruppo

Le sedute di terapia neuropsicomotoria in piccolo gruppo hanno durata di 45-50 minuti e prevedono l'unione di 2-3 o 4 bambini con il fine ultimo di favorire e sviluppare le abilità sociali, l'interazione fra i pari, la cooperazione e la condivisione del gioco e delle attività, del materiale e degli spazi.

Psicomotricità educativa

Dèpliant

L’educazione psicomotoria offre al bambino l’opportunità di compiere esperienze motorie in situazioni di gioco spontaneo con un piccolo gruppo di coetanei e la presenza di un adulto esperto che favorirà l’espressività individuale, la comunicazione, la cooperazione, la costruzione ed il rispetto di semplici regole comuni. In un ambiente non competitivo e nel rispetto dei tempi evolutivi, il bambino sperimenterà in un modo sereno le proprie abilità, limiti e paure, rinforzando così un’immagine positiva di sé, importante nella costruzione della sua identità.

Le sedute di psicomotricità educativa:

  • Sono rivolte ai bambini dai 2 ai 6 anni, suddivisi in piccoli gruppi per fasce di età.
  • Il percorso prevede moduli di 10-12 sedute per gruppi di bambini di età omogenea.
  • Avranno durata di un'ora. Gli orari sono da concordare alla formazione del gruppo.
  • Si svolgeranno nella sala di psicomotricità dello Studio o presso le scuole secondo progetti da concordare assieme.

L’attività svolta in modo ludico favorirà:

  • la conoscenza del proprio corpo;
  • la presa di coscienza del movimento;
  • la capacità di utilizzare e di organizzare lo spazio;
  • la sperimentazione del rapporto spazio-tempo;
  • il controllo tonico-posturale;
  • la coordinazione dinamica globale;
  • l’espressività corporea quale avvio e sviluppo del processo di simbolizzazione;
  • la cooperazione tra coetanei.

Ogni seduta prevede:

  • un rituale iniziale, in cui i bambini sono accolti e ascoltati nei loro bisogni e desideri;
  • un primo momento dedicato al gioco senso-motorio e simbolico;
  • un momento intermedio, attraverso la co-costruzione di un racconto, che favorisce il passaggio dall’azione al pensiero;
  • un momento strutturato attraverso proposte di attività rappresentativa (disegno, modellaggio, costruzione);
  • un rituale finale di scambio e saluto.

Tipologie di gruppo:

GRUPPO 2-3 ANNI Sperimentazioni sensoriali e sensomotorie come occasione di interazione e costruzione di codici comunicativi comuni in contesto di piccolo gruppo. Primi passi per favorire il distacco dalle figure di riferimento.

GRUPPO 3 ANNI Sperimentazione del piacere senso-motorio. Conoscenza del proprio corpo nel movimento, nello spazio e attraverso l’uso degli oggetti. Primi passi per favorire l’interazione nel gruppo.

GRUPPO 4 ANNI Attività per il miglioramento della coordinazione globale e segmentaria, organizzazione dello spazio e del tempo. Uso creativo del materiale, giochi simbolici e di ruolo.

GRUPPO 5 ANNI Sperimentazione, affinamento delle attività motorie; consapevolezza delle proprie capacità. Costruzione e rispetto delle regole comuni. Dallo spazio vissuto allo spazio rappresentato.

GRUPPO 6 ANNI Accompagnamento alla strutturazione autonoma di giochi con regole. Consapevolezza dei gesti motori specifici e loro organizzazione in strategie di azione.